La destinazione delle vostre vacanze Logo Sunelia
 

Abbazia del Thoronet

Abbaye du Thoronet

L'abbazia del Thoronet è la più antica abbazia cistercense della Provenza.

Scoprendo questa imponente costruzione religiosa che ha profondamente ispirato molte altre architetture contemporanee, capirai perché è il sito più visitato del Var. Il campeggio Holiday Green ***** si trova a meno di 40 minuti a est dell'abbazia ed è il miglior punto di partenza per esplorare il Var.

Annidata tra le querce e isolata dal mondo per rispettare le regole dell'ordine cistercense, questa abbazia, la più antica di tutte le abbazie cistercensi della Provenza, offre un momento di serenità, lontano dalle preoccupazioni terrene. Ci innamoriamo delle linee pure della pietra bionda della sua chiesa o del chiostro, costruita nel 12 ° secolo.

L'abbazia di Thoronet è la più antica delle abbazie cistercensi Sénanque e Silvacane in Provenza. La sua storia risale al 1146, quando i monaci di Tourtour alla ricerca di un punto d'acqua scoprirono il sito. Lo consideravano perfetto per mettere in pratica una rigida regola di vita in uno stato di umiltà, povertà ed equilibrio tra il lavoro e la preghiera imposta loro dall'ordine Cîteaux. La costruzione dell'Abbazia iniziò nel 1160 e terminò nel 1230, con una comunità di venti monaci che vivono della cultura della vigna e dell'ulivo. Questi ultimi sono stati lieti di trovare tutto intorno al campo tutto il necessario per soddisfare i loro bisogni quotidiani: una foresta generosa, l'acqua in abbondanza e una terra fertile.

Nel XIV secolo, durante la rivoluzione, i monaci furono cacciati e abbandonarono l'abbazia. Non occupato per un secolo, l'edificio fu venduto come bene nazionale. La vendita fu conclusa a 132.700 franchi nel 1791, ma in seguito l'abbazia fu nuovamente abbandonata. Divenne proprietà demaniale nel 1854 grazie all'intervento di Prosper Mérimée, famoso scrittore, storico e archeologo francese. Il lavoro di restauro gli ha permesso di sfuggire a una certa rovina. Da allora, è stato oggetto di numerosi lavori di consolidamento. Nel 1840 gli fu attribuito il titolo di monumento storico.

Sebbene alcune parti dell'abbazia, compresa la cucina, il refettorio e lo scriptorium, siano scomparse, altri edifici sono rimasti completamente intatti. Questo è il caso della chiesa, del chiostro, del dormitorio, della cantina e della sala capitolare. La chiesa a croce ha una navata famosa per la sua incredibile eco che offre un'acustica eccezionale. Il suono, in particolare la voce umana, viene trasmesso su entrambi i lati della stanza senza alcuna perdita, così che il canto gregoriano risuona perfettamente. Ancora oggi, l'abbazia di Thoronet affascina sia per la sua architettura in pietra perfettamente organizzata, per le sue proporzioni armoniose, i suoi chiostri trapezoidali, o la sua configurazione che favorisce la comunicazione tra edifici e varie stanze.

Mostra contenuto